sabrina lattes psicologa faenza chi sono

Chi sono

Dott.ssa Sabrina Lattes

 

Perfezionata nella terapia cognitiva dell’Adolescenza
Specializzanda in Psicoterapia cognitivo costruttivista

Faenza

Cotignola

On-line

Sono Sabrina Lattes, una Psicologa fortemente convinta che il modo in cui costruiamo il nostro mondo, e quindi le nostre relazioni, influenzi il modo in cui ci sentiamo ed entriamo in relazione con gli altri.

Tuttavia a volte questo incontro diventa uno scontro tra bisogni, e potremmo entrare in conflitto proprio con le persone a noi più care.

Insieme possiamo imparare a dare voce ai nostri bisogni e alle nostre emozioni per curare i rapporti più cari, proprio quando sembra che da loro ci si stia allontanando.

Credo che ognuno di noi prenda le sue scelte sulla base delle esperienze che ha vissuto e del modo in cui ha costruito la sua esperienza.

Qui racconto la mia.

L’inizio nel mondo dell’adozione

I miei “pezzi” all’interno della psicologia dell’età evolutiva, ovvero del sostegno a bambini, adolescenti e genitori, inizia sicuramente con l’adozione.

La prima forma di genitorialità con cui mi sono confrontata ancor prima di entrare nel mondo del lavoro è stata quella non biologica, all’interno dell’affiancamento di psicologi esperti nel campo adottivo durante il mio tirocinio professionalizzante. Osservavo le istruttorie e ricomponevo insieme a loro i pezzi della loro storia che, come singoli e come coppia, si impegnavano a mettere insieme per costruire la loro famiglia.

Anche il mio primo lavoro è stato nel campo dell’adozione, attraverso la collaborazione con un ente del territorio romagnolo autorizzato alle adozioni internazionali. Ho così avuto l’opportunità di approfondire la mia esperienza nel campo adottivo e della genitorialità attraverso formazioni specifiche, che mi hanno portato a varie collaborazioni con colleghi esperti del campo.

Così ho collaborato alla mia prima pubblicazione, la stesura di una parte di un libro dedicato alla genitorialità assieme a quello che è poi diventato uno dei miei colleghi più cari, il dott. Mauro Favaloro. Il libro è “Psicosociologia della genitorialità”, pubblicato nel 2017, e noi ci siamo occupati della parte relativa all’adozione e all’affido.

Nello stesso anno, mi sono occupata anche della creazione del mio primo evento dedicato alla genitorialità adottiva: “In viaggio verso noi – Gli strumenti narrativi per l’accompagnamento dei figli nella costruzione dell’identità personale e familiare”.

Per approfondimenti clicca qui.

Il lavoro per l’età evolutiva

Appena iscritta all’Albo degli Psicologi, decido di iniziare un percorso formativo in Psicoterapia, e scelgo una Scuola a indirizzo Cognitivo Costruttivista fortemente incentrata sull’Attaccamento, una teoria psicologica evidence based che mette al centro del nostro percorso di crescita il riflesso del modo in cui abbiamo instaurato le relazioni con gli altri fin dalle nostre prime relazioni, quelle con i nostri genitori.
Apro il mio studio a Faenza mentre inizio un altro percorso di Tirocinio, questa volta della Scuola, e mi dedico ai temi dell’adolescenza, attraverso lo sportello Spazio Giovani, e ai progetti all’interno delle scuole di secondo grado sui temi dell’affettività e sessualità, violenza di genere e bullismo.
Successivamente ho allargato il mio campo di formazione in Psicologia Evolutiva tramite tirocini presso alcuni Consultori Familiari e reparti di Neuropsichiatria Infantile della Romagna.
Tale formazione specifica mi ha permesso di dedicarmi clinicamente al supporto di bambini, adolescenti e gentitori presso il mio studio a Faenza, aperto nel 2017, e il Centro Strategicamente Insieme, con cui collaboro da fine 2019.

relazioni online

I percorsi formativi sull’utilizzo delle tecnologie

Succedeva poi che più mi immergevo nel mondo degli adolescenti, più capivo l’importanza e l’impatto che le tecnologie potessero avere nella loro vita e in quella delle loro famiglie, fino a rendermi conto (era l’epoca dell’esordio dei social network) che questa rivoluzione stesse riguardando tutti noi.

Con una collega come me appassionata di tecnologie, quindi, decidiamo di dedicarci al mondo digitale attraverso la creazione di un progetto tutto nostro, Narrativi Digitali.

Iniziamo, così, a proporci all’interno di eventi e iniziative rivolte alla comunità per la divulgazione psicologica e formazioni specifiche rivolte a genitori e insegnanti sul tema del sano utilizzo delle tecnologie.

Dal 2017 ad oggi, mi occupo della divulgazione psicologica su queste tematiche, attraverso incontri dal vivo o webinar in collaborazione con colleghi e entità del territorio. 

Per approfondimenti clicca qui.

Il mondo dell’apprendimento e della scuola

Mentre portavo avanti la mia formazione ed esperienza clinica, iniziavo anche a dedicarmi alla psicologia scolastica e al tutoraggio didattico.

Le mie collaborazioni con enti e privati su questo tema iniziano nel 2019 con attività di tutoraggio e accompagnamento didattico in discipline psicologiche per classi universitarie e secondarie di secondo grado.

Nello stesso anno iniziano due collaborazioni: con l’ASP della Romagna Faentina, con la realizzazione del progetto tutor per preadolescenti e adolescenti in obbligo scolastico, e con l’ASD Mental Games, attraverso un progetto di educazione e formazione al gioco degli scacchi attraverso nozioni di Psicologia Cognitiva che unissero tecniche e metodologie della psicomotricità e della interdisciplinarietà scolastica.

A Marzo 2020 divento Psicologa dell’I.C. Matteucci di Faenza. Purtroppo, a causa del Coronavirus, inizierò lo sportello scolastico e le attività di gruppo in classe a Novembre 2020, dopo essermi occupata, durante il periodo di sospensione dell’attività didattica, della realizzazione di una rubrica giornaliera sulle implicazioni psicologiche del Covid-19 visibile sul sito istituzionale della scuola I.C. Matteucci di Faenza e della conduzione di un percorso di incontri settimanali con le classi quinte delle scuole primarie per fornire supporto nella gestione delle emozioni nel periodo di crisi.
Nel Dicembre dello stesso anno, inizia la mia collaborazione anche con un altro istituto scolastico, l’Istituto Comprensivo di Brisighella, nel quale mi occupo dello sportello d’ascolto a ragazzi delle scuole medie e formazione e supporto ad insegnanti e genitori dei diversi ordini e gradi.

Contattami

Psicologo online faenza

“La gestione del bambino difficile”
Webinar formativo per genitori e docenti di cui ho curato, insieme al Dott. Andrea Bilotto, la parte
internet tra potenzialita’ e rischi.
Il Corso di formazione è presente sulla piattaforma SOFIA, ed è a cura dell’Associazione Fare Leggere Tutti e Edizioni Homeless Book, con possibilità di rilascio attestato di formazione.
29/09/2020

gestione del bambino difficile

“Internet o non internet: questo è il dilemma?”.
Corso di Educazione Digitale in  collaborazione con l’associazione Strategicamente insieme, con il patrocinio e il contributo
del Comune di Cotignola.
Cotignola, 05/11/2019 – 10/12/2019

internet o non internet


“All’asilo con il cellulare!?”
Tavola rotonda in conclusione della seconda edizione del  Festival della Salute Digitale.
Cesena, 09/02/2019

asilo con cellulare